Google

11 December 2017 - 16:22

LADIES AND GENTLEMEN.....PAOLO DEL PRETE!!!
nome: FRANCESCO PAOLO CARMINE EMILIO (MA PER TUTTI, DA SEMPRE, SEMPLICEMENTE PAOLO)

cognome: DEL PRETE

professione: DJ, SPEAKER, MUSICISTA POLISTRUMENTISTA (BASSO, BATTERIA, CHITARRA, TASTIERE), COMPOSITORE, ARRANGIATORE, MUSIC PRODUCER.

altre attivta’: GIORNALISTA , SCRITTORE, PRESENTATORE, DIRETTORE ARTISTICO, ISTRUTTORE E DOCENTE IN DJ SCHOOL, INSEGNANTE DI MUSICA, ATTIVISTA SOCIO POLITICO, CONFERENZIERE SU VARI ARGOMENTI, ESPERTO DI TEOLOGIA, FILOSOFIE ORIENTALI ED ARTI MARZIALI, REDATTORE, RELATORE, ORGANIZZATORE EVENTI…….E MOLTO ALTRO!

dove trovarlo: IN QUALSIASI PARTE DEL MONDO DOVE CI SIA MUSICA, DIVERTIMENTO E CREATIVITA’! IN ALTERNATIVA CERCARE “PAOLO DEL PRETE” SUL WEB !!
 
Fulvia Di Iulio intervista Paolo Del Prete. Arte e Amore tra connessioni e "coincidenze".
Fulvia Di Iulio intervista Paolo Del Prete.
Arte e Amore tra connessioni e "coincidenze".


Francesco Paolo Emilio Carmine Del Prete, o più semplicemente Paolo, originario di Roma, è un'artista poliedrico: musicista polistrumentista (basso, batteria, chitarra, tastiere), giornalista, scrittore/compositore e tanto altro ancora. Si è laureato a Bologna, alla Facoltà di Lettere e Filosofia (al corso di Laurea del Dams, Dipartimento delle Arti, Musica e Spettacolo), con indirizzo di Musicologia. È un DJ delle notti romane e internazionali, molto apprezzato e ricercato. È impegnato nel settore sociale, ma anche in quello delle filosofie orientali, infatti è un esperto di teologia e arti marziali. Nel campo musicale è anche un music producer.


D: Paolo, con tutte le tue doti e le tue qualità non è facile farti delle domande, di certo possiamo partire con la neo etichetta discografica Blueice Records Independent, ce ne vuoi parlare? E tu, che ruolo hai all'interno di essa?

R: La Blueice Records Independent è una nuova organizzazione discografica gestita da Blueice DJ, prolifico ed abile DJ producer con cui ho condiviso la realizzazione di vari progetti. Il mio ruolo in questo caso specifico è stato quello di co-autore o co-realizzatore dei due brani che hanno aperto ufficialmente le attività dell'etichetta, con uscita ufficiale primo agosto 2015.

D: Sappiamo che non sei solo, insieme a te c'è uno staff eccezionale e ti avvali di molte collaborazioni anche internazionali, che hanno partecipato nel tuo ultimo album "The Mantra", quali contributi hanno apportato alla tua attività?

R: La fitta rete di ottimi collaboratori creatasi spontaneamente intorno al progetto "The Mantra Album" comprende Artisti di provata fama ed esperienza: oltre al già citato Blueice, Roberto Albini, Devid Morrison, Sabrina Killerclown insieme a DJ Carlos ed Arpa's Dream sono da anni attivi nel panorama musicale internazionale operando professionalmente ad altissimi livelli. Il loro contributo è stato determinante in ogni ambito, non solo per ciò che riguarda il lato artistico e tecnico-professionale ma anche, e soprattutto, dal punto di vista "cosmico-energetico". Stesso discorso vale per tutti gli altri collaboratori: dalle varie cantanti (Simona Balducci, Sammy J, Alma Presence e tutte le vocalist) fino ai realizzatori grafici (Seregrafando di Como, Psy Graphic Studio di Amburgo) sono stati tutti davvero fantastici e determinanti.

D: Il tuo ultimo lavoro "The Mantra" è una sintesi di te come persona, porta in sé tutto il segno del tuo essere, tra musica e misticismo, cosa e chi ti ha ispirato?

R: Come ogni creazione artistica, anche le canzoni sono frammenti di vissuto. Sebbene misticismo e ricerca spirituale siano da sempre il fulcro della mia quotidianità, in questo ultimo progetto sicuramente questo lato è molto più evidente. Le vibrazioni ed i colori dei Mantra sono stati l'input, il resto è venuto da solo, tra una "coincidenza" e l'altra.
Paolo Del Prete: Soul Experience.
Paolo Del Prete: Soul Experience.
D: Qual è il brano a cui sei più connesso e perché.

R: Un po' tutte le mie composizioni nascono da una profonda connessione con il momento e con le vibrazioni emanate dalle relative situazioni contestuali. Il fulcro essenziale spesso risulta evidente dai titoli dei brani, che spesso ne sono una sintetizzazione concettuale. Sicuramente comunque tra i più recenti "I Believe", "Blind Faith" e "I Am", insieme a tutti i mantra realizzati sinergicamente, sono quelli più immediati dal punto di vista allegorico.

D: Progetti futuri?

R: Moltissimi, anche perché nel nostro ambito da ogni realizzazione ne scaturiscono altre, è un continuo fluire di possibilità e concretizzazioni. Ogni singolo brano una volta messo in circolazione racchiude un enorme ed illimitato potenziale, fatto di innumerevoli alternative e diverse possibilità. Il punto è fare le scelte più opportune e concretizzare le idee. Tra queste c'è la produzione di una Compilation globale, nella quale compariranno tantissimi tra i grandi Artisti con cui ho collaborato. Già ci sono diverse proposte in questo senso.
Ti aggiornerò presto sugli ulteriori sviluppi.

D: C'è qualcosa di cui vuoi parlare e che non ti ho chiesto?

R: Volentieri! Approfitto subito per ringraziare le tantissime persone, amici, amici degli amici e amici degli amici degli amici, che continuano a sostenere ogni nostra iniziativa, spontaneamente e senza alcun tipo di "ritorno", semplicemente perché si sentono vicini alle nostre scelte e al nostro spirito. Si parla tanto, spesso a sproposito, di amore, ma spesso si dimenticano i pilastri su cui si dovrebbe basare questo sentimento: sincerità, condivisione, disinteresse, rispetto. Da queste basi nasce l'Amore che genera Vita, ed è questo l'Amore che condividiamo e contraccambiamo con tutto il cuore. E vorrei ringraziare te, che con le tue domande garbate ed intelligenti mi hai dato modo di esprimermi in maniera chiara. E' sempre un immenso piacere e onore essere in contatto con persone in gamba e così gradevoli.... bella la vita!!

Fulvia Di Iulio
 
PAOLO DEL PRETE SU FACEBOOK!!!
www.facebook.com/paolo.delprete

www.facebook.com/paolodelprete.2

www.facebook.com/paolodelprete.4

www.facebook.com/paolodelprete.5

PAOLO DEL PRETE pagina facebook / personaggio pubblico

www.facebook.com/groups/paolodelprete IL PIU BEL GRUPPO DI FACEBOOK!
 
Paolo Del Prete: Future is Here! Estratto da intervista radiofonica del 16 novembre 2015.
Paolo Del Prete: Future is Here!
Estratto da intervista radiofonica del 16 novembre 2015.


DEL PRETE: ....trovarmi in tali posti di incredibile bellezza mi ha messo in contatto con realtà impensabili, a cui non avrei mai creduto se non le avessi viste con i miei occhi! Ho delle deliziose amiche dj che lavorano nelle maggiori discoteche del Taiwan e della Cina, discoteche da tre, quattromila mila posti, sempre strapiene tutte le sere, e loro sempre impeccabili, bellissime, eleganti, con i lunghi capelli mesciati ogni sera con colori diversi e con nuovi sgargianti tatuaggi, e soprattutto sempre fresche ed in formissima, come risulta dalle loro foto, rigorosamente da concesse solo a fotografi accreditati, che imperversano su internet. Cose del genere non le vedevo neanche ai tempi d' oro delle Disco "Made in Italy" e del boom della "Italo Disco"!

D.: Ed è proprio in una di queste occasioni che hai avuto proposte particolarmente interessanti riguardo il tuo "Mantra Album".....

DEL PRETE: Infatti! Un mio vecchio amico da tempo inserito nel settore discografico mi ha presentato un produttore molto stimato che mi ha proposto di far uscire l' album in tutto il continente asiatico anche su vinile. Naturalmente io ne sono stato entusiasta, solo che come era prevedibile le cose sono andate un po' troppo alla lunga, ed ho quindi chiesto di avere la possibilità di intraprendere anche altre strade, fermo restando che appena ce ne fosse stata l'occasione avrei lasciato a lui l'esclusiva della produzione del vinile in oriente.

D.: Ma come spesso capita la situazione ha portato anche vari vantaggi e si sono aggiunti altri validi collaboratori al già nutritissimo gruppo di "Guest Stars" presenti nel tuo album.
DEL PRETE: Esatto! Questo protrarsi dei tempi mi ha dato la possibilità di realizzare nuove produzioni con Artisti eccezionali i cui lavori si integrano alla perfezione con i capolavori realizzati dai grandi (grandi Artisti e grandi Amici!) Roberto Albini, Alma Presence, Devid Morrison, BlueIce DJ, Sabrina Killerclown, DjSammy V... e tutti gli altri dell' intero Staff!

D.: Quindi troveremo anche qualcuno di questi pezzi nell'attesissima edizione De Luxe 2016 del "Mantra Album"?

DEL PRETE: Sicuramente, anche più di uno.

D.: Ma tra grattacieli alti 30 piani e discoteche da pienone continuo, il motivo principale di questo tuo viaggio era la ricerca del silenzio e del contatto con il soprannaturale, o sbaglio?

DEL PRETE: In effetti... ma anche trovarsi in situazioni totalmente diverse rispetto alle aspettative fa parte delle gioie che diventano abituali quando si segue il flusso cosmico!! La Provvidenza lavora a 360 gradi, e noi abbiamo l'unico dovere di lasciarla fare, secondo i suoi tempi..... E in ogni caso, certo che no, certo che non ho dimenticato il mio obiettivo prioritario, anche perché avevo già organizzato delle visite in posti molto particolari ed intensi dal punto di vista vibrazionale, ed è proprio qui che ho vissuto le esperienze più eclatanti ed importanti.....

D.: ...come quella che mi hai raccontato prima... ho ancora la pelle d'oca...

DEL PRETE: ...inizialmente si era pensato di aggiungere un libretto all' edizione analogica del "Mantra Album" con i riferimenti relativi a fatti e luoghi, ma poi giustamente abbiamo deciso di farne un progetto a parte, più diretto ad un pubblico specifico....

D.: Anche questo nel 2016?

Del PRETE: Molto probabilmente, se Dio lo vorrà.

D.: Non vedo l'ora che arrivi questo benedetto 2016!

DEL PRETE: Abbi Fede, il futuro è già qui!



(continua)
 
PAOLO DEL PRETE "WAR AGAINST": IN ESCLUSIVA SU JAMENDO.COM!
"WAR AGAINST", ALBUM CONCEPT STRUMENTALE INTERAMENTE REALIZZATO DAL POLISTRUMENSITA, COMPOSITORE, DJ, ARRANGIATORE E SOUND ENGINEER PAOLO DEL PRETE, E' ADESSO DISPONIBILE IN PREVIEW SUL JAMENDO PER IL DOWNLOAD GRATUITO.
IL LINK DI COLLEGAMENTO DIRETTO E' : http://www.jamendo.com/it/album/70918

(da WEBRADIO GRANDISUCCESSI)
 
La mistica Luce del suono. Dialogo con l'Artista Paolo Del Prete. Musica, Arte e Spiritualità: nuova intervista di Antonella Ricciardi.
La mistica Luce del suono. Dialogo con l'Artista Paolo Del Prete.
Musica, Arte e Spiritualità: nuova intervista di Antonella Ricciardi.


Il dialogo che segue a breve è un ulteriore testimonianza della ricerca artistico-musicale e filosofico-spirituale di Paolo Del Prete, musicista polistrumentista, compositore e cantautore. L'artista, laureato al Dams, all'indirizzo di Musicologia, è anche scrittore, ed attualmente, sta riscontrando successo già con la pubblicazione di alcune anteprime del suo nuovo lavoro, "The Mantra Album".
La nuova raccolta di brani si ispira ad intensi studi ed esperienze personali ricche di senso vissute da Paolo Del Prete, che ha continuato ulteriormente la propria evoluzione, facendo riferimento ad alcune delle migliori esperienze mistiche fiorite nel corso della storia umana. La nuova intervista analizza quindi ancora di più i motivi ispiratori dell'opera di Paolo Del Prete, anche in occasione, appunto, della grande attenzione ricevuta dalle anticipazioni già diffuse, e della prossima pubblicazione integrale di "The Mantra Album".


Ricciardi: "Il tuo nuovo album, «The Mantra Album», è ancora in lavorazione, pur avendo ottenuto già numerose prenotazioni, a causa, del successo riscontrato per la pubblicazione di alcune anticipazioni del suo contenuto, che verte, appunto, sui mantra: si tratta, cioè, di formule di preghiera mistica, per svuotare la mente da contenuti negativi, ed aprirle ad altro, di più elevato: puoi spiegare di più in cosa consistano e quali contenuti trasmettano tali mantra nel tuo album? In questo tuo lavoro, infatti, la fusione tra elementi artistico-musicali e filosofico-spirituali è particolarmente intensificata..."

Del Prete: "Innanzitutto ci tengo a complimentarmi con te per l'enorme riscontro ottenuto dalla nostra precedente intervista, di entità ancora maggiore se prendiamo in considerazione il contenuto dell'intervista stessa, sicuramente molto particolare. Merito delle tue domande, veri e propri "assist", per usare un termine calcistico. Per ciò che riguarda l'album, in effetti il grande interesse destato ad uscita ufficiale non ancora avvenuta è stato semplicemente sorprendente. Nel frattempo abbiamo continuato il nostro percorso creativo aggiungendo nuovi mantra a quelli già realizzati. In particolare da tempo avevo in mente di aggiungere e suoni ed immagini al Sutra del Loto "Nam Myoho Renge Kyo" . Ho pensato quindi di rivolgermi a Simona Balducci, mia carissima amica,nota ed abile P.R. della Roma by Night, cantante e responsabile del settore scenografie a Cinecittà che da anni pratica il Buddismo del Sutra del Loto. Nonostante fosse impegnatissima con il remake di Ben Hur ha interpretato tutte le parti vocali con il suo stile inconfondibile,
Roberto Albini ed io abbiamo pensato al resto. Era da tanto tempo che con Simona avevamo in progetto varie collaborazioni, sono felicissimo che sia stata proprio questa la situazione giusta! Allo staff si è poi aggiunto anche Sandro Tommasi, noto storico DJ della Capitale e professionista impeccabile che si è dedicato anche lui al concepimento di una sua versione "doc"del brano. Contemporaneamente, e sempre molto spontaneamente, sono nati dei progetti paralleli con Roberto Albini e BlueIce Dj (DJ Producer di origine belga da tempo affermatissimo a livello internazionale il primo, talentuoso DJ Producer tra i migliori in assoluto tra i professionisti più giovani il secondo, entrambi colonne fondamentali del progetto), che seguiranno percorsi molto diversi, spesso... "opposti" per ciò che riguarda suoni ed ambito musicale, ma avranno sempre alla base lo stesso Spirito e la stessa attitudine: espressione artistica pura, senza restrizioni né condizionamenti di nessun tipo, al di là di obiettivi commerciali e/o materiali, solo puro feeling, solo anima, solo suono che fluisce da dentro a fuori, filtrato esclusivamente dalle diverse e rispettive personalità artistiche. Sono poi nate ulteriori collaborazioni con nuove vocals e DJane, ma di questo parleremo più approfonditamente ad uscita avvenuta. Diverse le persone, identica la Fonte, diverse le "forme", identico lo spirito. E' anche questo uno degli obiettivi della pratica dei mantra, raggiungere uno stato di libertà interiore, purificata da pensieri e condizionamenti propri del mondo materiale, pura spontaneità espressiva in perfetta armonia con le leggi universali. Anche se non tutti gli amici citati praticano in questo senso, abbiamo comunque raggiunto tale condizione nello svolgimento del progetto. Ed in ogni caso è questo che resta, ben oltre la caducità della condizione terrena."
PAOLO DEL PRETE:IMMAGINI.
PAOLO DEL PRETE:IMMAGINI.
Ricciardi: "Particolarmente curato, in questa tua raccolta musicale, è l'aspetto cromatico e riguardante la "psicologia del colore", in grado di influenzare ed ispirare stati d'animo: tutto ciò è anche in buona parte ispirato alla tua esperienza sovrasensibile, nel senso che sei convinto di esserti affacciato temporaneamente sull'Aldilà, in conseguenza di una situazione di coma: fino a che punto pensi di essere riuscito a riprodurre, in "The Mantra Album", la sfumature di colori molto più vivi che percepisti in tale stato modificato ed "allargato" di coscienza? Il tuo interesse per i contesti luminosi psichedelici, infatti, ha origine soprattutto da tale esperienza "di confine"..."

Del Prete: "Logicamente, per quanto ci si possa impegnare in questo senso e nonostante gli attuali avanzati mezzi tecnologici, i risultati saranno sempre di gran lunga distanti da una anche sbiadita rappresentazione della fonte. Ma credo che ciò sia più che sufficiente nel contribuire allo sviluppo di un tipo di percezione molto vicina a quella essenziale, originaria. E questo perché certi "colori" li abbiamo tutti, dentro. Anche se spesso sono velati da un' impercettibile coltre grigia, sono dentro di noi, nel profondo della nostra Anima. Le grafiche di Serena Lanzoni e dello staff Seregrafando rendono perfettamente questa idea, richiamandone il lato ancestrale a livello sensibile, penetrandone pienamente il concetto, sublimandolo e spesso addirittura trascendendolo."


Ricciardi: "Conosci approfonditamente il Bushido, ed, in generale, le arti marziali e lo Yoga: tutte discipline orientali, pur di diversa origine, volte al controllo ed all'armonia psico-fisica: hanno influenzato anche questo tuo lavoro? Se sì, in sintesi, puoi esprirmerlo con alcuni esempi?"

Del Prete: "La naturalezza, la lealtà e l'onestà nei rapporti sociali, l'armonia esteriore ma soprattutto interiore, la limpida e pura spontaneità nell' azione, lo spirito creativo ed unificante condiviso con i "compagni di viaggio" del momento, l'atto realizzato senza secondi fini o interessi personali, una visuale più ampia ed una prospettiva priva di limiti spazio-temporali scaturiscono automaticamente dalla pratica assidua di tali discipline. Anche il solo avvicinarsi a questo "stato" si riflette automaticamente in ogni cosa. La genesi e lo sviluppo del progetto ne sono un esempio palese, ma potrei citarne innumerevoli..... sai, come insegna lo zen (ma non solo) una volta pulito lo specchio si può riuscire a vedere con chiarezza ogni cosa, così come la superficie calma del lago riflette la luna in tutto il suo splendore. Anche durante una violenta tempesta scossa da enormi flutti ed onde altissime, se si scende in profondità, verso il cuore dell' Oceano, si trova una grande, potente, serena, immensa calma. Raggiungere la pienezza di questa condizione non è facile, richiede molto impegno. Eppure è proprio questa la condizione originaria, "normale", di ognuno di noi. Vari tipi di condizionamenti, più o meno"organizzati", ci hanno allontanato da questo stato. Ma anche il solo avvicinarsi di un passo a tale condizione contribuisce ad illuminare il cammino... e tutto ciò che c'è intorno."


Ricciardi: "La tua musica trova ispirazione intensa anche in libri che sono classici della tradizione mistica cristiana cattolica, ma guardi con attenzione pure a quanto di valido ed importante possa provenire pure da altre opere mistiche, originarie di altre tradizioni religiose: puoi accennare ad alcuni esempi di concetti espressi da tali maestri spirituali che ti abbiano particolarmente ispirato per la composizione dei tuoi brani?"

Del Prete: "Al di là dei titoli molto.... "espliciti" di molte delle mie canzoni ("Blind Faith", "I Believe", "Dissolved in the Divine Flow", "Tao" , "The One", "Pantarei", "My Soul") tali concetti influiscono sui miei sounds quanto sulla mia vita in generale. Identità nella diversità, unicità nella molteplicità, armonia con le leggi universali e purezza di intenti sono alla base degli insegnamenti di questi grandi Maestri, e nello stesso tempo ne sono conseguenza attiva ed automatica. Le parole dei mistici cristiani (S.Teresa d'Avila, S.Alberto Magno, S.Giovanni della Croce, Meister Eckart, Taulero, Suso, i Padri del deserto) sono tuttora parole "Vive", quanto lo sono quelle che sgorgano dalle pagine del Tao Te Ching, della Bagahvad Gita, del Dhammaphada, dal Bushido e dall' Hagakure, fino a quelle dei Maestri più moderni (Osho, Yogananda, il Dalai Lama). Parole che resistono al tempo, che superano limiti di spazio e discriminazione, in un messaggio identico: nonostante le apparenze tutto scorre in armonia, dietro il velo della materia esiste un unico Spirito Eterno ed Immortale. La sintonia con questo Spirito ci riporta alla nostra condizione originaria, il cui raggiungimento e', secondo praticamente tutte le Vie Spirituali, lo scopo ultimo di ogni essere umano. Diversi i "metodi", identica l'essenza. La Verità di questi concetti si evidenzia nelle manifestazioni conseguenti alla loro applicazione, quindi l'unico modo per verificarne la validità è la pratica, che può essere attivata in ogni settore della vita. Ribadendo ancora una volta che quando affronto tali tematiche mi riferisco esclusivamente a mie esperienze personali e molto, molto soggettive e che quindi non faccio riferimento a nessun percorso specifico, ho rilevato che una volta che ci si dirige in questa direzione tutto poi diventa più facile: tutto sorge spontaneo, tutto arriva da sé, tutto(ma proprio TUTTO, anche ciò che non si sapeva che ci spettasse, né che si pensava di desiderare), tutto ciò che ci può essere di meglio si presenta spontaneamente, come se fosse già pronto da tempo in attesa, nella NOSTRA attesa. E "farsi trovare" non è solo il "minimo" che si possa fare, ma è anche un' immensa, indescrivibile gioia... tutto il resto è Eternità!"


Antonella Ricciardi
 
PAOLO DEL PRETE!!!
DJ, SPEAKER, MUSICISTA(KEYBOARDS,BASS,GUITAR,DRUM,PERCUSSIONS,SAMPLER), VOCALIST, COMPOSITORE, AUTORE, GIORNALISTA, SCRITTORE, INSEGNANTE DI MUSICA E DOCENTE DI MIXAGGIO, CULTORE DI TEOLOGIA...........
QUESTO ED ALTRO E' PAOLO DEL PRETE!

INFO: CERCA"PAOLO DEL PRETE" SU GOOGLE E SU TUTTI I PRINCIPALI MOTORI DI RICERCA!

OFFICIAL INFO: WWW.PAOLODELPRETE.COM!

Per maggiori informazioni puoi contattarci all' indirizzo email :
radiotv@paolodelprete.com

e ai numeri di telefono :
+39 348 0610687
+39 340 3737610
 
Paolo Del Prete-"The Mantra Album": Top Dj Producers al Top.
Paolo Del Prete-"The Mantra Album": Top Dj Producers al Top.

"Sono veramente onorato e felicissimo di collaborare con Artisti di tale livello" afferma Paolo Del Prete.



Si infoltisce ancora di più il gruppo di Artisti attivi nel progetto "The Mantra Album"di Paolo Del Prete. Ai già presenti Top Dj Producers di livello internazionale (Roberto Albini, Devid Morrison, BlueIce DJ ed altri ancora, tra i più prolifici e quotati del momento) si è aggiunto uno staff eccezionale, composto da Sabrina Killerclown, DJ Carlos e Arpa's Dream.
"Sono veramente onorato e felicissimo di collaborare con Artisti di tale livello." afferma Paolo Del Prete. "Con molti di loro già da tempo avevamo progettato di creare qualcosa insieme. Con alcuni invece ci conoscevamo solo di fama e nutrivamo un grande rispetto e stima reciproci, ma non avevamo ancora avuto occasione di incontrarci.
Con tutti loro comunque, e sottolineo tutti, c'è stato subito un feeling che non esito a definire soprannaturale, sin dal primo contatto."

Ed è un ingrediente di non poco conto se consideriamo che stiamo parlando di un progetto che più di qualcuno ha definito "cosmico".


(da "Telefree")
 
PAOLO DEL PRETE: ITALO DISCO LIVING LEGEND interview
Paolo Del Prete is one of the true legends of Italo Disco music and also one of the few exponents of the genre who can really claim to have experienced living it from all sides. Having produced some of the most revered Italo classics of all time such as Music For Us, Stop, Livin' Up and A Dog In The Night, and having played on countless records in the role of session musician he was also a club DJ and radio presenter in Italy throughout Italo Disco's glory years...

Hi Paolo! Let's begin at the beginning - whereabouts in Italy do you come from and what was your early life like?

Hi James. I was born in Rome in '61. At the age of 6 I learned to play the keyboard by playing the organ at the church I used to go to as a boy scout and thanks to my "good notes" I was considered a child prodigy and jumped directly through the classes. I liked to play various sports and also got such good results there that the national media started to take an interest in what I was doing. I remember that when man landed on the moon I was invited to participate in a talk show with the most famous scientists of the time including Professor Enrico Medi (who later became a saint!) A few years later I started to play keyboards in several bands covering tracks by Yes, Genesis, Soft Machine and Led Zeppelin. During this time I learned to play the guitar, drums and bass.



What is the first music that you remember having an impact on you and when did you take up making music yourself?

Certainly the album Brain Salad Surgery by Emerson Lake and Palmer. Then there were other masterpieces in this period such as Thick As A Brick by Jethro Tull and Fragile by Yes that convinced me that sound would be my future.



How did you first become involved with the Italian disco scene?

Already when I was 15 I was playing with different rock bands. A friend of mine who was an artistic director of a radio station suggested that I make a rock show for him. So I started as an announcer and was listening to other groups such as The Commodores, The Supremes, LaBelle, The Jackson Five, The Temptations, James Brown, Hamilton Bohannon, Cerrone, Marvin Gaye and Herb Alpert...

The disco music exploded shortly afterwards with the soud of such authentic monsters as Earth, Wind & Fire, Kool & The Gang, Narada Michael Walden, Donna Summer (and then Giorgio Moroder), KC & The Sunshine Band, The Bee Gees and many, many more! It was easy to fall in love with this genre that cherished sound! And it was on the basis of all this that the music scene that would later be called Italo Disco would develop...



Can you please share some of your memories of Italy and its music at this time? What was it like to be a part of it?

Sure! As I said, around the end of the '70s the music that mattered in Italy was the expanding disco scene, thanks to the booming private radio stations and clubs that were in full "Saturday Night Fever". Thus was born the figure of 'DJ Master Of Ceremonies' who upon his arrival was worshipped, even to the limit of adoration. I myself started to make radio shows based on disco music while continuing to play keyboards or bass or drums with various rock groups, and I also took up the role of Disco DJ and it was for me the most natural thing. Some DJ-colleagues decided to create music companies specialising in Italo Disco and naturally I was asked into a few collaborations, not only because I was able to play instruments but because I had technical knowledge about how to record vocals in the recording studio and had also just begun to compose songs of various kinds. Of course the fact that I was also a DJ helped as it was not easy to find musicians in that period who understood disco music.


Of course you're very well known to Italo Disco fans for your work as Blackway, B.W.H. and Mr Master but were there other projects you were involved in before those?

Both before and afterwards I was fortunate to work with dozens of artists as a musician, sometimes maybe just being responsible for the sound of one instrument, but other times as composer and sometimes even as a sound engineer. There are lots of productions where my name is credited but to make a full list... that would be impossible!



How did the two Blackway records come about?

As it often happened in such situations: we met with friends and colleagues, some of us put forward the idea, we went into the studio giving our BEST in order to deliver the greatest possible master-tape to the label to get them to show more interest in the project.



The following year saw the release of the legendary B.W.H. 12" on House Of Music which featured not just one but two of the most classic Italo Disco tracks of all time! (Stop and Livin' Up). Who or what exactly was B.W.H. and can you share with us some of your memories of the recording process? The release is often credited to Stefano Zito and Carlo Favilli (as with Mr Master) although I believe you and Salvatore (Cusato) were also involved? I'm sure there's a lot of fans who'd love to have the record set straight!

At this time (the early '80s) I did not enter into contracts with all the productions I was working on and often somebody else was getting the credits instead of me. Regarding Stop and Livin Up the names you mention are not even credited on the label among the producers and the authors… despite that I can surely confirm that the late Carlo Favilli was the real executive producer, and as for the rest it's easy to check the data-banks of Siae and Suisa (www.suisa.ch) where it's easy to understand once and forever the name of the authors and the publishers and discover that everything else beyond that are just rumours…



That year also saw the release of another Italo classic that you played a part in - Mr Master - A Dog In the Night. What was the story behind this one?

This project was born randomly, like many others. At that time I was busy spending my time between doing radio shows, DJing in the nightclubs and recording in the studio. We went to the studio, tried to our maximum potential and left shortly after. There were so many other commitments that we had that we often barely had time to sign the contract... and of course we often even forgot to TAKE THE MONEY! (laughing)



In the few years that followed you appeared on a number of records - notably the Farm and High Resolution 12"s. What was your role there?

In both productions I played bass, some of the keyboards and I also programmed rhythm tracks, and in addition to that I helped work on the initial music. Again I was contacted by friends/colleagues to reprise the roles that I had played there previously. With High Resolution we had great success and we played the best parties and nightclubs and made a lot of TV appearances. I can't really say that I was never bored in life but in that period it would have been impossible even if I had wanted to be! (laughing)


You were also a DJ as well as a producer, composer, musician and arranger! Can you tell us a bit about that and what kind of sounds you like to play, both in the old days and now?

Just like many musicians I was raised with the sound of rock in its various nuances, from the hard sound of Deep Purple and Led Zeppelin to the progressive music of Genesis, Peter Gabriel and King Crimson, to the pop of David Bowie and the Jazz-Metal-Rock of Brand X, Weather Report and the like. I also enjoyed the disco and funk, alternating between the soul/dance and electro/techno sides. Today I can say that I love all the music, except the part of the Italian charts that is insipid "South-Americana" made by anonymous artists imposed on us by today's media.



Recently you've been working on a new project, Xenophia, but what were you doing between the late 1980s and your recent releases with Xenophia?

I've been around the world. I played with many Rock and Blues groups and I have also made a pair of albums that were entirely comprised of rock interpretations (me playing bass, guitar, keyboards, drums, vocals, lyrics, arrangements and mastering) that were praised by critics and audiences alike in Germany, but mostly I've been creatively contributing and writing articles for specialist music newspapers and magazines, and even a socio-political one. I've also written books on various subjects from theology to history, material that I was able to thoroughly investigate at this time together with philosophy. But my book that had the most impact and highest status was my "DJ Manual", a theoretical and practical course for beginner-DJs to get to grips with the concept of hard-disk recording. The number of requests that I got was so high that I decided to put it online for free download. Every day there are still dozens of boys and girls who downloaded it who write to me to thank me.


How did Xenophia come about?

In the early 90s I was already a well-known part of the music industry. I got to know Maria Giovanna De Santis, a delicious 19-year-old model who soon became my girlfriend (and still is!). She had absolutely no ambitions in music or art but I noticed her talent and between us was born a creative 'symbiosis' that has led us to not only cover different musical genres but also to create and explore new art in sculpture and comics, in a very personal and original way. I'm really happy with the designation XENOPHIA, which continues to give us a lot more satisafction in these fields. This project allows us to create 'freely' without any conditions internal or external.


What releases have you got lined up? Are there any plans to play live?

To get an idea of the many projects, both for the record label and artists in general produced by XENOPHIA I recommend searching for us on the internet. We live for future projects - psychedelic effects, lasers and large screens, specifically created for large spaces such as sports stadiums and sports fields.


And of course you have a new single as Paolo Del Prete out on Music Control called I Believe... How did this one come about?

It just came out that way, suddenly. One night I was in my recording studio and I had a sudden inspiration - rhythms, then a guitar riff and wind parts supported by a melodic line. I made the basis of it in less than one hour, and then I added the other parts on a later day... and I Believe was complete. I immediately thought to contact my friend and great professional Salvatore Cusato, who heard the track and started to work on it... he was the one who post-produced it to perfection, pulling out four impeccable versions with a sound that can only be described as: "Powerful!"



What are your most happy memories from your life in music so far?

Thank God I can say I was happy in every period of my life. I started playing in my childhood, and since then my life has only been... MUSIC! Naturally there have been hard times but they also have their own beauty, especially if they are exploited to improve things and strengthen you. And then also the bad days have their own rhythms and melodies!


And what do you hope for the future?

Always to aim high, always to give my maximum both artistically and personally with full freedom...


Any final message for your fans?

Live life without useless problems, without letting in bad influences or conditions from third parties. Be always in coherence with your talent and do not let anyone take away even a shred of your freedom or happiness. Sometimes look to the sky and admire its immensity, and the greatness of He who created it; and remember that that's the only thing above you. Everything else depends entirely on you!


JAMES PENROSE
 
PAOLO DEL PRETE MUSIC VIDEOS!
Paolo Del Prete Music Videos - Musictonic
Watch music videos by Paolo Del Prete and view related artists to Paolo Del Prete.

heart http://musictonic.com/music/Paolo+Del+Prete#v=atjskYxLvaw


MUSICTONIC.COM
 
NOVITA
In seguito al successo ottenuto con il singolo “I Believe”, distribuito a livello internazionale dall’organizzazione discografica svizzera “Music Control”, il musicista polistrumentista / DJ e compositore Paolo Del Prete ha realizzato due nuovi singoli le cui anteprime saranno presto diffuse in rete. Sempre sul web troviamo anche “War against”, album concept strumentale interamente realizzato da Paolo Del Prete scaricabile gratuitamente dal noto sito musicale www.jamendo.com. Grande successo anche per il “Manuale del DJ” scritto da Paolo Del Prete, unico corso gratuito per aspiranti DJ in versione cartacea, anche questo a disposizione sul web per il download gratuito nella versione dispensa in vari formati. Con la stessa formula internet offre anche altri due ebook realizzati da Paolo Del Prete: “War against satan” e “Music a, ideologia e fede” pubblicati a puntate su varie riviste ed entrambi rivolti ad un pubblico di elevato livello culturale.
Per ulteriori informazioni riguardo queste ed altre iniziative cercare Paolo Del Prete sui principali motori di ricerca.

(da WEB MAGAZINE, NEWS.NET, 24 ORE, DJ MAGAZINE ED ALTRI)
 
Antonella Ricciardi intervista Paolo Del Prete.
Antonella Ricciardi intervista Paolo Del Prete.

Nuova intervista al poliedrico artista che affronta con chiarezza e profondità anche temi legati al paranormale.

Un lungo dialogo sulle sperimentazioni musicali, che s'intreccia con ispirazioni tratte dagli aspetti più validi e profondi della mistica cristiana e delle tradizioni filosofico-religiose orientali, soprattutto indiane, cinesi e giapponesi: sono questi i temi essenziali che costituiscono alcuni dei contenuti di questa intervista con Paolo Del Prete. Musicista polistrumentista, collaboratore di vari giornali, scrittore, laureato al Dams all'indirizzo di Musicologia, il poliedrico artista affronta con chiarezza e profondità anche temi legati alla parapsicologia, ai quali si è avvicinato pure a causa di proprie esperienze personali, connesse, appunto, al paranormale. Del resto, mentre nella parte di società in cui prevale il materialismo consumistico quello della mente umana e delle sue potenzialità è un ambito poco conosciuto, le varie tradizioni esoteriche fiorite nella storia umana, cristiane ed orientali, cui Paolo Del Prete si riallaccia, lo hanno notevolmente analizzato ed approfondito. Le analisi di Paolo Del Prete trovano, peraltro, convergenze con aspetti importanti della fisica, e di sue scoperte antiche e moderne: tra le tante, quelle dell'indistruttibilità dell'energia dell'Universo, l'idea che materia ed energia siano fasi diversi di un'unica realtà (analogamente, ad esempio, ad acqua e ghiaccio, stati diversi di un'unica entità), ed altri ancora. Colpisce il tono sereno del musicista, che invita a valorizzare il "qui ed ora", in armonia con importanti correnti filosofiche e di psicologia, liberando la mente da agenti inquinanti che avvelenano moralmente, e che, spesso, hanno radici più in rappresentazioni distorte ed indotte della realtà, che nella realtà stessa. Del resto, la visione rasserenante e di pace interiore espressa da Paolo Del Prete è integrata ed aiutata dalla fede nell'Aldilà:anche in questo caso, la tesi di un universo multidimensionale è stata espressa anche da molti scienziati. Tornando ad un discorso più specificamente spirituale, è importante notare che la fede nella vita eterna apre prospettive straordinarie, in quanto, considerando eterna la vita, si può considerare eterno anche l'amore...

Ricciardi: "Quali sono le caratteristiche che consideri più importanti del tuo nuovo album in programmazione: «Paolo Del Prete-The Mantra Album?» Oltre ad aspetti stilistici, ti chiedo, infatti, se ritieni ci sia un messaggio particolare che emerga in questo tuo nuovo lavoro..."

Del Prete: "I Mantra, o Mantram, sono delle brevi frasi o anche semplici parole (uno dei più conosciuti più è "OM" ma ce ne sono innumerevoli). Il concetto fondamentale è la ripetizione costante del Mantra stesso allo scopo di vuotare la mente tenendola contemporaneamente occupata con questa parola la cui forza, amplificata dalla Potenza della Sacralità, dissolve progressivamente il continuo "chiacchiericcio", spesso in "background" ma continuo, dei nostri pensieri e permette quindi la vivere in pienezza e con attenzione l'attimo presente. Si verifica così centratura graduale dell' equilibrio psico-emotivo in quanto, fondamentalmente, si evitano sprechi inutili e si acquistano nuove energie. Sono molte le Religioni in cui troviamo applicazioni di questo metodo, pur nelle diverse forme e basi concettuali: nell' ambito Cristiano, ad esempio, troviamo qualcosa di molto simile alla Pratica dei Mantra nella Preghiera Esicastica, nel Rosario e nelle Giaculatorie. Ma anche in ambiti scientifici come la psicologia e la medicina olistica, pur naturalmente con tecniche e metodologie differenti, in varie casistiche si parte dallo stesso concetto di base. L'idea di aggiungere suoni e colori su alcuni tra i Mantra più diffusi ed efficaci mi è venuta spontanea, ed altrettanto spontanea e' nata la collaborazione con vari DJ / Producers di fama internazionale che ne hanno realizzato le versioni Dance nei loro diversi stili tecnici ed artistici, da Roberto Albini e BlueIce DJ fino Gavrilescu Costinel ed Alvise Torrisi (quest'ultimo, nonostante il nome, è un inglesissimo DJ Producer, tra i migliori di Londra) che già in precedenza avevano realizzato i loro remix della mia "I Believe", che verrà comunque inserita nel Mantra Album in un nuovo edit, benché molte versioni di questo brano siano state già pubblicate in varie compilations (la più recente, la stupenda "Deep Frequency", è appena uscita a livello mondiale, ufficialmente il 15 / 2 / 2015). Per ciò che riguarda grafiche e colori la gran parte dell'opera è stata affidata allo studio "Seregrafando" di Como che, grazie a Serena Lanzoni, è riuscito a rendere perfettamente visualizzabili le vibrazioni contestuali, con l'aggiunta di un inconfondibile tocco stilistico che rende il tutto ottimale."

Ricciardi: "Nelle varie attività artistico-culturali nelle quali ti sei cimentato un peso importante, caratterizzante, l'ha avuta la tua impostazione spiritualistica, declinata nel senso della riscoperta della tradizione cattolica, pur rimanendo aperto, in generale, nei confronti della ricerca spirituale più a tutto tondo.. Attualmente, pur rimanendo importanti le tue radici cattoliche, stai dando più spazio all'influenza di antiche tradizioni di pensiero orientali, oltre che alla disciplina psico-fisica tipica della arti marziali. Puoi spiegare maggiormente quali aspetti ritieni più validi di queste tradizioni che possono avere avuto parte nella tua ispirazione, ed in che modo si possano affiancare, integrare, al tuo ideale cristiano?"

Del Prete: "Indubbiamente il fatto di aver praticato Arti Marziali sin da bambino ha contribuito in maniera determinante allo sviluppo del mio percorso evolutivo personale, non solo perché l' approccio al Buddismo Zen per ciò che riguarda le discipline di matrice giapponese (Karate, Judo, Aikido) e al Taoismo per ciò che riguarda quelle più diffusamente definite "cinesi" (Kung Fu nelle sue molteplici forme, Wu Shu, Shaolin fino ad arrivare al Jeet Kune Do, che ne è una elaborazione creata e sviluppata da Bruce Lee) si può definire fisiologico, almeno dal punto di vista allegorico e simbologico, ma soprattutto perché può accadere, soprattutto se si predilige l'approfondimento Spirituale del Bushido, che una volta trasceso quello che è lo scopo principale della pratica marziale, cioè la difesa personale, ed avendo acquisito una certa sicurezza anche interiore grazie alla conoscenza di tecniche fisico-respiratorie e psicologiche, è possibile liberarsi, almeno in parte, da quelle che sono le ombre più velenose e diffuse nel mondo (le "Tenebre" a cui si riferisce la Bibbia): paure, ansie e conflitti, nelle molteplici forme. E' così possibile rendersi gradualmente conto che questi "mostri" così diffusi e contagiosi altro non sono che delle costruzioni mentali, illusioni create non solo dal sistema (spesso pianificato) di condizioni esterne ma molto più spesso da noi stessi ("maya" come le chiamano induisti e yogi). Raggiunta, verificata ed assimilata (o meglio, metabolizzata) questa consapevolezza, automaticamente i veli che fino a quel momento avevano impedito alla Luce di risplendere sulla Realtà si dissolvono. Tutto diviene quindi più fluido oltre che, naturalmente, più chiaro.
Uno dei punti di svolta del mio percorso è scaturito da un dato di fatto storico: 4 tra i più eccelsi Maestri Spirituali (Budda, Confucio, Eraclito e Lao Tze, padre del Taoismo), praticamente tutti contemporanei , affermavano le stesse identiche Verità, e questo pur non conoscendosi in quanto abitanti a centinaia di chilometri di distanza e non avendo quindi mai comunicato tra di loro (e non c'erano neanche i media a quei tempi!) .
Ho pensato: "Come può essersi verificato un fenomeno del genere? Telepatia? Chiaroveggenza? Mezzi occulti di comunicazione?" Niente di tutto questo! Semplicemente: la Verità, quando la si scopre, la si riconosce a prescindere dal luogo in cui ci si trova e dalle fonti informative di cui si dispone. Pochi secoli dopo Gesù riconfermò molti di questi principi completandoli, come Lui stesso afferma, e promulgandoli con espressioni meno ermetiche e quindi più accessibili anche intellettualmente, ad iniziare dalla Fede nel Padre (fede=affidamento) che Lao Tzu chiama Tao ed Eraclito Flusso della Natura, continuando con l'Abbandono Totale non solo A DIO ma anche DEL MONDO materiale, con tutte le sue convenzioni, condizionamenti sociali e schiavitù più o meno pianificate ("Chi ama il mondo non ama Dio" "Siate nel mondo ma non del mondo" "Non state in ansia per i vestiti e per il cibo" dice il Nuovo Testamento). E ancora "Non preoccupatevi" "Non temere" "Sii calmo" , formule benedette (ottimi Mantra!!) ripetute dozzine di volte in tutta la Bibbia, quasi ad indicare anche e soprattutto questo come nostro Pane Quotidiano, nutriente e vitale per tutti noi: fiducia, calma e serenità. E questo coincide perfettamente con la Verità del Buddismo, del Taoismo, dell' Induismo e della Filosofia Pre Socratica a Neo Platonica: cambia il Metodo, la forma, ma l'essenza è la stessa. Ho quindi voluto esplorare vari contesti spirituali e teologici, ed ho trovato continue conferme a quanto appena espresso. Le recenti scoperte scientifiche nell'ambito della psicanalisi (vedi ipnosi regressiva) e soprattutto nella fisica quantistica hanno dato ulteriori conferme a tali "Verità", arrivando a confermare anche varie teorie relative l'esistenza e l'immortalità dell'anima, affermando oggi quello che da secoli già diverse tradizioni Religiose, Filosofiche e Spirituali affermavano, pur non potendo contare sugli attuali mezzi di ricerca.
Questo secondo me dovrebbe chiudere il cerchio, riducendo al minimo i dubbi e mettendo a nudo le falsificazioni. Per ciò che riguarda le mie esperienze nell'ambito spirituale, la Mistica Cristiana è stata ed è tuttora determinante: Maestri come Santa Teresa D'Avila, San Giovanni della Croce ed un po' tutti i "teologhi tedeschi", Suso, Taulero, Silesius fino ad Alberto Magno e l' eccelso Meister Eickart (questi ultimi tutti domenicani, come San Tommaso D'Aquino, anche lui imprescindibile), ti prendono per mano e ti portano dentro il tuo cuore, dove c'è il Tabernacolo della Divina Presenza (San Paolo ci ricorda che lo Spirito Santo è in noi, e noi ne siamo il tempio). La meta verso la quale ci indicano il percorso è la percezione della Presenza Divina, in noi ed intorno a noi. Mi viene in mente la storia zen che narra di un pesciolino che si disperava nella ricerca dell'"acqua", ed in particolare dell' "oceano", fino a che un pesce saggio gli ha fatto notare che nell'acqua, e quindi nell'oceano, il pesciolino c'era immerso completamente! "In Dio viviamo e ci muoviamo" afferma San Paolo. Ed è così, sempre, anche se spesso non ce ne rendiamo conto. A mio avviso le opere dei Mistici Cristiani hanno un valore eccelso, ai livelli di libri inarrivabili come il Tao Te Ching e la Bhagavad Gita. Quindi, ancora una volta, conferme, solo conferme."

Ricciardi: "Sei profondamente interessato anche alla ricerca parapsicologica, avendo avuto, a tuo avviso, diversi approcci con eventi paranormali: la tua ricerca è iniziata anche in conseguenza di un evento straordinario, però, che non hai cercato, ma che ti è capitato naturalmente: durante un intervento chirurgico, infatti, eri passato dal coma ad uno stato di tuo temporaneo affacciarti in un'altra e più alta dimensione di vita. Puoi, così, narrare più precisamente cosa hai vissuto e compreso in questo tuo affacciarti sul mistero, ed in che modo si sta delineando questo tua ricerca, riguardo i suoi aspetti essenziali? Ti chiedo anche se, a tuo parere, a parte la visione filosofica e religiosa che i vari individui possano coltivare al riguardo, il campo del paranormale sia, almeno in parte, esplorabile concretamente, e, quindi, anche se una ricerca scientifica vada incoraggiata in questa direzione..."

Del Prete: "Attualmente sono molte le strutture che si propongono di indagare scientificamente i fenomeni relativi il paranormale. Ho partecipato spesso a Meeting su questo argomento ed ho verificato personalmente che gli argomenti vengono esposti ed analizzati con particolare meticolosità e precisione, a volte anche eccessive. Penso comunque che la concretezza di molte delle Realtà considerate sinora ipotetiche sia ormai assodata. Nel mio caso specifico molte tra le persone più intime sono a conoscenza dell' episodio in questione, accaduto quando ero bambino. Al mio risveglio la cosa che mi ha subito colpito e' stata la sensazione che i colori fossero più spenti, quasi "grigi"... solo dopo anni ho saputo da parte di persone che avevano avuto esperienze simili alla mia che era una reazione dovuta alla precedente visione dei colori propri di dimensioni ultraterrene, molto più vivi e accesi di quelli a cui siano abituati nel nostro mondo tridimensionale. Ovviamente l'episodio ha influito enormemente sul corso della mia vita, non solo per ciò che riguarda l'impulso alla ricerca che poi ho intrapreso, ma anche perché il ricordo di quei colori così indescrivibilmente sgargianti mi ha messo automaticamente in sintonia con suoni e colori riferibili all'area delle Arti Psichedeliche e con i toni cromatici che le sono propri, sia dal punto di vista musicale che figurativo. In risposta alla tua domanda, spesso si entra in una certa ottica in seguito ad eventi in qualche modo traumatici. Ma anche discipline spirituali come lo Yoga, il Pranajama, la Meditazione Trascendentale e la recitazione dei Mantra (guarda caso!), se praticate con assiduità, impegno e devozione, possono accrescere le energie sottili e di conseguenza portare a percezioni maggiori."

Ricciardi: "Uno dei concetti di fondo che hai spesso argomentato molto bene riguarda la tua convinzione che l'Universo sia un tutto animato, permeato di energia spirituale: quanto ti aiutato questa convinzione nel trovare l'ispirazione nella tua attività di musicista polistrumentista, ed, in generale, per vivere in modo più sereno ed intenso la vita?"

Del Prete: "Ha contribuito in maniera determinante, anche e soprattutto per ciò che riguarda la qualità e l'intensità della vita stessa, anche nel quotidiano più spicciolo. Chiaramente questo si riflette in tutti gli ambiti, ed in particolare in quello artistico. Basta leggere alcuni dei titoli dei miei brani usciti negli ultimi anni ("I Believe", "The One", "Pantarei", "Dissolved in the Divine Flow", "God in me in God") e risulta lampante quanto la spiritualità abbia permeato la mia vita, a prescindere dai diversi generi musicali tra i quali mi è sempre piaciuto spaziare largamente e liberamente."

Ricciardi: "Oltre al lavoro in elaborazione «Paolo Del Prete-The Mantra Album», ci sono altri progetti di natura culturale-artistica all'orizzonte, che prevedi potrai realizzare a breve?"

Del Prete: "Sono partiti già diversi progetti paralleli e complementari, sia nell'ambito discografico che radiotelevisivo. In particolare sono "in progress" varie collaborazioni con Artisti con cui non condividevo microfoni e pentagramma da molti, molti anni....sarà una sorpresa!!"

Ricciardi: " C'è qualche aspetto importante del tuo ruolo di musicista, ed, in generale, di persona che opera nella cultura, che non è stato adeguatamente colto e sottolineato dalla stampa, che vuoi cogliere l'occasione di sottolineare in questa occasione?"

Del Prete: "Tra le varie fortune che mi sono state riservate in questa vita c'è anche quella di aver incontrato praticamente sempre giornalisti attenti e professionalmente impeccabili, molti dei quali sono riusciti a seguire e a descrivere le mie "acrobazie", non solo artistiche, a seconda dei diversi periodi ed in perfetta contestualizzazione (e tu ne sei un esempio eclatante!). Certo, spesso capita che la stampa si interessi più a situazioni mondane, quindi più popolari, ma anche questo fa parte del gioco...... " Life is a game" postula uno degli assiomi fondamentali degli Scientologist (Stanley Clarke, eccelso bassista Jazz Rock tra i primi aderenti a questa "ingegneria del pensiero" insieme a John Travolta e a Tom Cruise, realizzo' anche un album basato su questo concetto), e allora se c'è da giocare giochiamo nel migliore dei modi! L'importante è che ci si diverta e che alla fine si trovi il modo di essere tutti felici e contenti, in perfetta armonia e rispetto per le regole..... del GIOCO!!
Vorrei approfittare ancora della tua disponibilità per aggiungere un'ultima cosa. Ogni giorno che passa mi rendo sempre più conto che, nonostante le apparenze ed i continui rimbalzi manifesti di cause ed effetti materiali, l'Universo continua, sommessamente ma incessantemente, a spingerci verso l'Armonia, l'Amore, la Pace. Anche questa è una Legge Universale, potente ed immutabile. Quindi applicarla, immergendosi nel flusso dell' Eterno Presente con serenità e fede tranquilla e sicura, porta a risultati certi. Provare per credere! Potrebbe succedere che poi, lentamente ma incessantemente (come il Flusso Divino!), ci si ritrovi a credere....e poi a VEDERE!!!"


Antonella Ricciardi
 
PAOLO DEL PRETE "I BELIEVE" TOP HIT!!!
MUSIC CONTROL ORGANIZATION Digital Label

Proud to Present


" I BELIEVE " by PAOLO DEL PRETE

Distributed by Purchase in your favourite Store



Paolo Del Prete , the multi talented musician, DJ,Producer and creator of Italo gems B.W.H and Blackway is back!
Del Prete changes direction with his new release "I Believe": an electronic Funky/ Breakbeat/ Hip- hop rock oriented track. Produced Composed and Performed by Del Prete himself.
Del Prete quotes:
"My influences? Public Enemy, Miles Davis, Commodores, Limp Bizkit, Korn, Pussycat Dolls, Rage against the Machine, James Brown, Narada Michael Walden, David Bowie".. How possible all in one track? Just listen and enjoy !!!
The Maxi CD released just digitally on Music Control exclusively contains 4 versions: "Cusato Believe Mix" " Del Prete Original" ,"Instrumental" and the "Aiplay Cut"
2010©(P)Music Control Publishing (Suisa)

TRACKLIST AND NOTES by PAOLO DEL PRETE :


1.I Believe ( Cusato Believe Mix)" Pioneer DJ Salvatore Cusato putted the European touch on his own Cub Version.

2.I Believe (Del Prete Original Mix)– When I asked to some DJs what they were thinking about the original version, the majority answered "It sounds good the way it is".

3.I Believe (Instrumental)- Very helpful to whom likes creating their own cut and for those whom prefer scratched breakbeat infected by rock.

4.I Believe (Airplay Cut) That's the short edit.....

IN THE BEST MUSIC STORES WORLDWIDE!!!

2010©(P)Music Control Publishing (Suisa)
PRESS AGENCY
 
ANCORA UN PREMIO ALLA CARRIERA PER PAOLO DEL PRETE
In seguito ad un sondaggio rilevato a livello nazionale,l'Associazione Italiana DJ ha assegnato il premio Master al DJ / Musicista / Compositore / Giornalista Paolo Del Prete.
Alla base dell'assegnazione dell'ambìto riconoscimento, riservato a chi da anni opera professionalmente nel settore musicale con elevati riscontri, c'è in particolar modo il successo de "Il Manuale del DJ", libro unico nel suo genere scritto da Paolo Del Prete e diffusissimo tra i giovani aspiranti grazie anche alla versione "dispensa" distribuita gratuitamente sul web(anche questo evento singolare e meritevole) nonchè gli ottimi riscontri ottenuti dalle ultime produzioni discografiche completamente firmate, composte ed interpretate dallo stesso Paolo Del Prete e distribuite a livello mondiale dalla organizzazione discografica internazionale con sede in svizzera "Music Control". La carriera ormai trentennale(ma sempre fresca e densa di nuovi eventi e sperimentazioni) di Paolo Del Prete è la dimostrazione pratica di come un vero artista possa continuamente evolversi senza essere condizionato dalle mode nè dai luoghi comuni.....

Cecilia Alberico
(tratto da "Music Pressing")
 
TOP!
CERCA TUTTE LE FOTO, I POSTER E LE IMMAGINI DI PAOLO DEL PRETE SU GOOGLE!

ANTEPRIME IN ESCLUSIVA PER TUTTI GLI ISCRITTI AL "FUN ENJOY CLUB" E PER TUTTI COLORO CHE SONO INCLUSI NEI PROFILI, NELLE PAGINE PUBBLICHE E NEL GRUPPO DI PAOLO DEL PRETE SU FACEBOOK!!!
 
LAST NEWS FROM RADIO ABOUT PAOLO DEL PRETE!!!
(LONDON RADIO DANCE DJ) ....best Italian Top DJ / Producer Paolo Del Prete is here for you.....

(CODICI SONORI) ....nella seconda puntata di CodiciSonori WookieDJ intervisterà Paolo Del Prete: il ragazzo prodigio, il polistrumentista, il DJ più premiato, il compositore, lo scrittore e molto altro....inoltre Musica e appuntamenti con la cultura, l'arte, gli eventi da non perdere......

(DANCE PLANET RR) ....welcome to Paolo Del Prete, Italo Disco living legend! Tonight Paolo Del Prete special guest on the air.....

(SF RADIO)....WookieDJ incontra per la seconda volta il
grande Paolo Del Prete in seguito al successo ottenuto con il
singolo "I Believe", distribuito a livello internazionale
dall'organizzazione discografica svizzera "Music Control". Il
musicista polistrumentista e compositore/DJ Paolo Del Prete ha
realizzato due nuovi singoli le cui anteprime saranno trasmesse
durante la programmazione di WookieDJi........

(RADIO HAMBURG) ....best of the best....italianDJ Paolo Del Prete, international famous musicians and producer....last singles Top Ten around the world....Paolo Del Prete is a living Disco Legend....

(LADY SONIA DJ)...il grande Paolo Del Prete, personaggio storico della dolce vita by night ma soprattutto musicista, dj, compositore, scrittore e di tutto e di più....autore di disco hits internazionali...come il suo ultimo singolo "I Believe", attualmente al Top delle classifiche specializzate....presto sarà seguito da altri singoli, tutti firmati Paolo Del Prete, tutti quindi successi garantiti.....

(DAVID VUNK).....under a variety of aliases on labels such as CGD, Discomagic, Il Discotto,Memory Records, ZYX, Epic Records, Polygram, BMG and more. Recently Casco production credits have included the re-issues of Italo anthems like B.W.H. Stop and Livin Up (Radius Records) and new works with Italo legends such as Paolo Del Prete, living history of Music.....
 
PAOLO DEL PRETE - BEST OF vol.1
ESCLUSIVO: PAOLO DEL PRETE - BEST OF vol.1
PREVIEW DOWNLOAD!!



 
SUCCESSO DISCOGRAFICO PER PAOLO DEL PRETE!
"PAOLO DEL PRETE'S EUROPEAN TOP TEN..."
"PAOLO DEL PRETE TO THE TOP!"
"NEW PAOLO DEL PRETE HIT..."
"PAOLO DEL PRETE NEW TOP TEN CHARTS HIT...."

(da LONDON PAPER, DJ MAGAZINE, TOP DJ LIST E VARI)
 
ITALO DEVIANCE PRESENT: PAOLO DEL PRETE!
Paolo del Prete (House of Music Records)
(B.W.H. - Blackway - High Resolution - Mr Master)


***
"..DJ, Composer, Guitar and Bass player we can define Paolo del Prete a real Italo Disco pioneer!
Back in '82, under the name of B.W.H., this guy completely distorted the Disco Music rules in Italy and the rest of the world.
The killer track "Stop" with the Synth arpeggios, piano and a fat bassline is definately the Italo classic for excellence and inspired what we now formally call "House Music".."
***

Interview:

I.D.: Ciao Paolo welcome to Italo Deviance!

P.D.P.: Ciao Marcello, thank you for your invite!


I.D.: Where, when and why did you start producing?

P.D.P.: I started playing keyboards when i was 12 years old with Jazz and Rock cover bands (Weather Report, Yes, Genesis, Brand X, Mahavishnu Orchestra, Jethro Tull, Emerson Lake and Palmer, Pink Floyd, King Crimson ecc) therefore also play Guitar, Drum and Bass guitar. As drummer and bassman i've played also with Hard Rock cover bands. Meanwhile I started to work as dj in Radio and at the disco. Many Italian labels asked me to play as musician and composer. It was about 1980...


I.D.: Which kind of Synthesizers and Drum Machines did you use at the studio?

P.D.P.: Oh, many kinds! Korg, Yamaha, Roland keyboards (Fender Rhodes as electric piano!) and various drum machines (We loved the mythic Lynn Drum!!!).


I.D.: Who were your studio/production partners?

P.D.P.: Many many people! Lorenzo"Jovanotti" Cherubini, Casco, Ice One, Frank Rinaldi, Steve Galante, Max Seven....and many many others! It’s impossible to make a complete list!!!


I.D.: How the amazing track "STOP" was born and what B.W.H. means?

P.D.P.: B.W.H. means "Black Way Horchestra".
The track “Stop” was born during the Football "Mundial" 1982: we were all day in studio to record our new and first tracks, but when the Italian football team started to play with Brazil we took a pause. After the match we were full of energy for the incredible victory and we reprise to record...so “Stop” was born!


I.D.: Which is your own favourite production?

P.D.P.: I love all my productions, because they are a little part of my life.


I.D.: You are a great DJ, can you tell us how was djiing in Italy in the 80's?

P.D.P.: I think the 80's was the best period for djiing in the world: it was a new art, the djs in that period were the "fathers" of the modern dj style expecially the Italian djs like: Marco Trani, Faber and Luca Cucchetti, Nino Scarico, Franco Sciampli, Corrado Rizza, Paolo and Pietro Micioni are only a few.


I.D.: Who are your favourite producers/groups from the past? (Italian and others)

P.D.P.: I love many producers from Rock to Disco! Mauro Malavasi. (Macho, Change, High Fashion), Peter Jacques band, Rudy and many others. I can quote also my friend Paolo (Paul) and Pietro (Peter) Micioni: Gazebo, Ryan Paris, Gary Low, Tracks, Mike Francis are only some of the masterpieces!! At last but not least the great Giorgio Moroder (don't all the people know that he's italian!): his electro dance album "From here to Eternity" is one of the greatest masterpieces of all times!!!


I.D.: Are you still involved into music?

P.D.P.: Sure! I'm always involved into music. Now i'm really free to express myself: i can make rock, techno and dance tracks , the way I like. I'm always "on the road" for many live and dj sets in all europe!! For more informations you can digit "Paolo del Prete" on the web!!


I.D.: Ok Paolo, thank you very much for this exclusive interview. Good Work!

P.D.P.: Grazie a te Marcello! God bless you!

(by Marcello Giordani)


Music (Youtube):
Paolo Del Prete: I Believe
Blind Faith
I Am
Mantra
Blackway feat. Paolo Del Prete - Blackway EP
B.W.H. feat. Paolo Del Prete - Stop / Livin Up
Paolo Del Prete & High Resolution - Sweepin' Off
 
PAOLO DEL PRETE HISTORY!!!
SOMETHING ABOUT PAOLO DEL PRETE FROM INTERNATIONAL PRESS /
QUALCOSA SU PAOLO DEL PRETE SECONDO LA STAMPA INTERNAZIONALE:

(JAMES PENROSE) Paolo Del Prete is one of the true legends of Italo Disco music and also one of the few exponents of the genre who can really claim to have experienced living it from all sides. Having produced some of the most revered Italo classics of all time such as Music For Us, Stop, Livin' Up and A Dog In The Night, and having played on countless records in the role of session musician he was also a club DJ and radio presenter in Italy throughout Italo Disco's glory years.........

(MUSIC CONTROL) Paolo Del Prete , the multi talented musician, DJ, Producer and creator of Italo gems B.W.H, Xenophia and Blackway is back!
Del Prete changes direction with his new release "I Believe": an electronic Funky/ Breakbeat/ Hip- hop rock oriented track. Produced Composed and Performed by Del Prete himself.Del Prete quotes:
"My influences? Public Enemy, Miles Davis, Commodores, Limp Bizkit, Korn, Pussycat Dolls, Rage against the Machine, James Brown, Narada Michael Walden, David Bowie".. How possible all in one track? Just listen and enjoy !!!
The Maxi CD released just digitally on Music Control exclusively contains 4 versions: "Cusato Believe Mix" " Del Prete Original" ,"Instrumental" and the "Aiplay Cut"
2010©(P)Music Control Publishing (Suisa)............

(CASCO) Paolo Del Prete the international multi talented musician DJ Producer creator of Italo gems BWH and Blackway changes direction with the upcoming release "I Believe": a Dance/ Hip- hop rock oriented track. Produced Composed and Performed by Del Prete himself!The single CD is additionally produced by the gold award winning Salvatore Cusato . It contains 4 versions: "Del Prete Original" , "Instrumental", "Aiplay Cut" and the "Cusato Believe Mix".......

(ANTONELLA RICCIARDI) Musicista, giornalista, scrittore, ed altro ancora dal punto di vista artistico-lavorativo, ma anche uomo sensibile ai problemi del nostro tempo: è questo il ritratto emerso, in seguito alle mie varie interviste, di Paolo Del Prete, che è anche uno dei più apprezzati DJ delle notti romane ed internazionali. Laureatosi a Bologna, alla Facoltà di Lettere e Filosofia, e specificamente al corso di Laurea del Dams (Dipartimento delle Arti, Musica e Spettacolo), Del Prete aveva seguito l’indirizzo di Musicologia. Originario di Roma, cattolico ma ricercatore spirituale a 360°, impegnato contro le lusinghe del satanismo e delle droghe, Paolo Del Prete, inoltre, non corrisponde assolutamente allo stereotipo del "bacchettone" lontano dalle esigenze di tanta parte della gioventù, cui è anzi particolarmente vicino, anche per le sue attività professionali...questa impressione risulta evidente già a prima vista: il look di Del Prete è giovanilissimo, le tonalità dei colori presenti nelle pagine web che cura sono sgargianti, il suo stesso linguaggio ha una particolare freschezza ed immediatezza. La stessa attenzione che dedica al mondo dell'arte (non solo musicale, ma anche riguardante la pittura, la scultura, il fumetto, in particolare tramite il progetto "Xenophia"), Paolo Del Prete la dedica a favore della collettività, sostenendo a mezzo stampa una terza via rispetto ai due Poli, un terzo spazio per esseri umani liberi che contrastino il consumismo e le oligarchie che rendono più lontano il raggiungimento di una più integrale giustizia sociale, causando gli attuali squilibri, quindi, italiani ed internazionali.........

(BELEN VJ HELEN) DJ, SPEAKER, MUSICISTA, COMPOSITORE, POLISTRUMENTISTA (BASSO, CHITARRA, TASTIERE, BATTERIA, PERCUSSIONI, GIORNALISTA, INSEGNANTE DI MUSICA, ISTRUTTORE IN DJ SCHOOL, SCRITTORE, OPINIONISTA, MILITANTE SOCIO POLITICO.....E MOLTO DI PIU'!!!! PER MAGGIORI INFO:CERCA PAOLO DEL PRETE SUI PRINCIPALI MOTORI DI RICERCA......
 
INTERVISTA A PAOLO DEL PRETE di Antonella Ricciardi
LA MUSICA DELL’ANIMA


Antonella Ricciardi intervista Paolo Del Prete

In questo nuovo confronto con il musicista polistrumentista, compositore e cantautore Paolo Del Prete, vengono innanzitutto illustrate le sue nuove opere creative. Paolo Del Prete, infatti, è autore di un nuovo singolo di successo internazionale, dal titolo "I believe", oltre che di due nuovi singoli diffusi liberamente nella rete Internet, assieme all'album concept, interamente strumentale, dal titolo "War against", dedicato alla lotta al satanismo ed ai suoi tentativi d'infiltrazione nel mondo giovanile. Autore di diversi libri e giornalista specializzato sull'ambito musicale, ma attento anche ad altre tematiche, Paolo Del Prete esprime una visione della vita di ampio respiro, volta a dare le priorità a ciò che conti veramente, attraverso una disciplina interiore che potenzialmente ognuno può applicare a se stesso, che porti ad una spiritualità più alta e più evoluta, e che dia, quindi, la possibilità di vivere un'esistenza più integrata ed armonica con la natura che ci circonda, che, a ben guardarla, è pervasa di energia spirituale. Uomo di serio spessore culturale, Del Prete, nato a Roma, si è laureato a Bologna, alla Facoltà di Lettere e Filosofia del Dams (Dipartimento delle Arti, Musica e Spettacolo), all'indirizzo di Musicologia. Artista poliedrico, la sua attività va anche oltre quella delle melodie, riguardando pure i dipinti, la scultura, il fumetto. Inoltre, un fondamentale filo conduttore dell'attività di Paolo Del Prete è volto al portare avanti una battaglia ideale per contrastare il materialismo consumistico e deteriore che troppo spesso impronta i rapporti nelle società d'Occidente.


1) Una delle tue più recenti creazioni, il singolo "Paolo Del Prete-I Believe" ha avuto una distribuzione su scala planetaria, ottenendo uno speciale indice di gradimento: a cosa pensi sia dovuto questo successo e dove hai ottenuto migliori riscontri?

DA SEMPRE IL MIO PERCORSO ARTISTICO MUSICALE SI E' BASATO SULLA COLLABORAZIONE. SIN DA QUANDO APPENA DODICENNE HO INIZIATO A SUONARE CON VARIE BANDS ROCK, MI SONO TROVATO AD INTERAGIRE CON TANTISSIMI MUSICISTI, SPESSO PROVENIENTI DA CONTESTI PROFESSIONALI COMPLETAMENTE DIFFERENTI DAL MIO, E BENCHE' IN QUEL PERIODO FOSSI CONSIDERATO UNA VERA E PROPRIA ATTRAZIONE NON SOLO PER LE DOTI ARTISTICHE MA SOPRATTUTTO PER LA MIA GIOVANISSIMA ETA', HO AVUTO MODO DI IMPARARE MOLTISSIMO DA LORO, SIA DAL PUNTO DI VISTA UMANO CHE DA QUELLO MUSICALE. HO QUINDI CONTINUATO SU QUESTA LINEA ANCHE QUANDO AGLI INIZI DEGLI ANNI '80 HO INIZIATO A SVOLGERE LA MIA PROFESSIONE NELL'AMBITO DISCOGRAFICO, A MAGGIOR RAGIONE IN QUANTO A QUEI TEMPI IL SETTORE, SOPRATTUTTO PER CIO' CHE RIGUARDAVA L'AMBITO DISCO DANCE, AVEVA RAGGIUNTO L'APICE E LA DISCO MUSIC MADE IN ITALY, DENOMINATA "ITALO DISCO", GODEVA DI OTTIMI RICONTRI A LIVELLO INTERNAZIONALE, E QUINDI ERA NECESSARIO REALIZZARE UN ALTO NUMERO DI PRODUZIONI IN QUANTO ERA QUESTA L'ESIGENZA DEL MERCATO DISCOGRAFICO. HO POI CONTINUATO A BASARE SULLA COLLABORAZIONE OGNI MIO PROGETTO MUSICALE, DAI LAVORI IN STUDIO AI VARI TIPI DI LIVE, FINO AI TEMPI ATTUALI. MA NELLA PRIMAVERA DEL 2010, PER UNA SERIE DI CIRCOSTANZE E DI COINCIDENZE, MI SONO TROVATO PER LA PRIMA VOLTA IN VITA MIA AD AVERE LA POSSIBILITA' DI GESTIRE IN PIENA AUTONOMIA E IN TOTALE CONTROLLO LE MIE SITUAZIONI MUSICALI, IN COMPLETA LIBERTA' SENZA ALCUN TIPO DI PRESSIONE O CONDIZIONAMENTO MENTALE E PROFESSIONALE. HO COSI' POTUTO FAR SCATURIRE SPONTANEAMENTE TUTTO CIO' CHE HO RACCOLTO DENTRO DI ME IN ANNI DI STUDIO, DI ASCOLTO E SOPRATTUTTO DI ESPERIENZE PROFESSIONALI REALIZZANDO COSI' " I BELIEVE" PRIMO MIO PROGETTO REALIZZATO TOTALMENTE IN PROPRIO E COMPLETAMENTE INTESTATO A PAOLO DEL PRETE. EVIDENTEMENTE IL RISULTATO E' STATO PIU' CHE BUONO VISTO LA MUSIC CONTROL, QUALIFICATA E PREGIATA ORGANIZZAZIONE DISCOGRAFICA CON SEDE IN SVIZZERA, HA GRADITO E QUINDI PRODOTTO IL TUTTO DISTRIBUENDOLO A LIVELLO MONDIALE (COSA CHE, NATURALMENTE, HA AVUTO IL SUO PESO IN RELAZIONE AL RISCONTRO OTTENUTO) E CHE SOPRATTUTTO PUBBLICO E CRITICA HANNO DATO OTTIMI RISCONTRI A LIVELLO PLANETARIO, IN MANIERA COSTANTE ED OMOGENEA SOPRATTUTTO PER CIO' CHE RIGUARDA L'AMBITO DISCO DANCE INTERNAZIONALE.

2) Hai realizzato altri due lavori artistici, a loro volta singoli: puoi sintetizzare le principali caratteristiche e particolarità di tali brani musicali? Soprattutto, ti chiedo se consideri che queste due recenti opere si differenzino in maniera significativa da tue precedenti produzioni, e in che cosa consistano tali variazioni...

IN SEGUITO ALL' EXPLOIT DI CUI SOPRA, TOTALMENTE IMMERSO IN QUESTO NUOVO STATO MENTALE MA SOPRATTUTTO SPIRITUALE, HO CONTINUATO A SEGUIRE IL MIO PERCORSO ARTISTICO ADOTTANDO LO STESSO METODO "SCOPERTO" CON "I BELIEVE". SONO NATE COSI' "LET GO AND LET GOD" E "BLIND FAITH". ANCHE IN QUESTO CASO, HO CONCRETIZZATO IL TUTTO COMPLETAMENTE DA SOLO, DALLE LINEE MELODICHE ALL'ESECUZIONE STRUMENTALE DI OGNI SINGOLO STRUMENTO, ALL'ARRANGIAMENTO, IL MIXING E FINANCHE IL TITOLO DEI BRANI, CHE VOGLIONO ESSERE UN BREVE MOTTO - CONSIGLIO DI TIPO....."SPIRITUALE". TECNICAMENTE PARLANDO NON HO SEGUITO NESSUNA LOGICA PRESTABILITA, ED ANCHE NELLA SCELTA DEGLI STRUMENTI MUSICALI HO SEGUITO L'ISPIRAZIONE DEL MOMENTO. E CREDO CHE SIA PROPRIO QUESTO CHE, PUR TRATTANDOSI DI BRANI CHE COMUNQUE RIENTRANO NEL GENERE BALLABILE COMMERCIALE, HA DESTATO MOLTO INTERESSE: INFATTI I BRANI IN QUESTIONE NON SOLO NON SONO RICONDUCIBILI AI GENERI MUSICALI "CLASSICI" ESSENDONE ANZI COMPLETAMENTE SVINCOLATI, MA SONO TOTALMENTE DIFFERENTI ANCHE TRA DI LORO. ED IL FATTO CHE TUTTO CIO' SI SIA VERIFICATO IN UN AMBITO DISCOGRAFICO BASATO SU RIGIDE REGOLE SCHEMATICHE FA BEN SPERARE ANCHE IN PROSPETTIVA, CON LA POSSIBILITA' DI NUOVE EVENTUALITA' FUTURE PER TUTTI COLORO CHE OPERANO CREATIVAMENTE NEL SETTORE MUSICALE.

3) Hai recentemente realizzato anche un album, dal titolo "War against", che hai voluto, addirittura, scaricabile gratuitamente dal celebre sito www.jamendo.com, specializzato sul mondo della musica; quali sono i principali temi che, in quanto cantautore e compositore, hai personalmente elaborato in questa miscellanea di brani?

QUI IL CONTESTO SI DIFFERENZIA TOTALMENTE RISPETTO AI MIEI ULTIMI LAVORI. SI TRATTA DI UN ALBUM CONCEPT, IN QUESTO CASO STRUMENTALE, ANCHE QUESTA VOLTA REALIZZATO IN MANIERA COMPLETAMENTE AUTONOMA IN OGNI SUA PARTE. LA DIFFERENZA E' CHE L'IDEA, ISPIRATA DA ALCUNI INTENSI STUDI ANTISATANICI CHE STAVO PORTANDO AVANTI IN QUEL PERIODO, MI VENNE NEL 2007 E CHE HO REALIZZATO L'ALBUM IN TUTTA CALMA, TRA UNA SERATA IN DISCOTECA, UN CONCERTO ED UNA SESSION IN STUDIO, ARRIVANDO AL COMPIMENTO DEL PROGETTO SOLO ALL' INIZIO DEL 2010. IL FATTO CHE POI IO ABBIA DECISO DI DIFFONDERE L'ALBUM IN RETE CON DOWNLOAD GRATUITO NASCE NON SOLO DAL FATTO CHE PER ME "WAR AGAINST" E' STATO REALIZZATO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER UNA MIA SODDISFAZIONE ARTISTICO - PROFESSIONALE STRETTAMENTE PERSONALE, MA E' SOPRATTUTTO SEGNO EVIDENTE DI UN PROGETTO DI DIVULGAZIONE RIGUARDANTE MESSAGGI SPIRITUALI IL CUI SCOPO E' LA LOTTA AL MATERIALISMO IMPERANTE IMPOSTO DA UN CERTO TIPO DI SISTEMA E LO SVILUPPO DI UN MIGLIORAMENTO SOCIALE GLOBALE.

4) I tuoi studi di musicista polistrumentista non si realizzano soltanto nella creatività musicale, sotto forma di canto e di esecuzione di brani attraverso diversi strumenti musicali, ma si attuano anche attraverso la tua attività di scrittore e di giornalista prevalentemente musicale: dopo il tuo "Manuale del DJ", pubblicato pure in formato di carta stampata, che aveva già riscosso fruttuosi risultati tra il pubblico, sei autore anche di due e-book, cioè di libri elettronici: “War against Satan” e “Musica, ideologie e fede” (i cui contenuti sono stati diffusi pure a puntate su vari giornali), incentrati sui temi, per te ormai tradizionali, ed in cui sei specializzato, della lotta al satanismo e del rapporto tra ideologie e fede: puoi accennare almeno in minima parte alcune delle tue principali tesi su questi argomenti?

PER CIO' CHE RIGUARDA "WAR AGAINST SATAN" E "MUSICA,IDEOLOGIE E FEDE" IL DISCORSO E' IDENTICO A QUELLO APPENA FATTO PER L'ALBUM "WAR AGAINST". IL FATTO CHE ENTRAMBI GLI EBOOK IN QUESTIONE SIANO STATI PUBBLICATI A PUNTATE SU VARI GIORNALI E CHE GODANO DI UN AMPIA DIFFUSIONE SUL WEB E SIANO SCARICABILI GRATUITAMENTE RIENTRA NEL PROGETTO DI MASSIMA DIFFUSIONE DI QUELLE STESSE VERITA' FONDAMENTALI CHE MOLTO SPESSO IL SISTEMA (DALLA CLASSE POLITICA AI MASS MEDIA) PRETENDE DI OCCULTARE IMPONENDO ALL'UMANITA' DEI MODELLI NOCIVI E FUORVIANTI VOLTI AD INDEBOLIRE LE PERSONE DAL PUNTO DI VISTA MENTALE E SOPRATTUTTO SPIRITUALE. SENTO QUINDI IL DOVERE DI DARE PRIORITA' ALLA DIVULGAZIONE DI TALI CONTENUTI, SVINCOLATO DA OGNI LOGICA DI MERCATO O DI UTILITARISMO MATERIALE. DIVERSO, ANCHE SE COMUNQUE COLLEGATO, IL DISCORSO DEL "MANUALE DEL DJ". INIZIALMENTE E' STATO PUBBLICATO IN LINGUA TEDESCA DA UNA CASA EDITRICE DI AMBURGO. IN POCO TEMPO LE COPIE SONO STATE TUTTE VENDUTE E QUINDI IL LIBRO E' STATO RISTAMPATO IN ITALIANO DA UNA CASA EDITRICE CON SEDE A MILANO. ANCHE IN QUESTO CASO LE COPIE SONO STATE TUTTE VENDUTE NEL GIRO DI POCHI GIORNI. PER UNA SERIE DI CIRCOSTANZE PERO' LA CASA EDITRICE DOVETTE CHIUDERE I BATTENTI E QUINDI SALTO' ANCHE IL PROGETTO DELLA RICHIESTISSIMA SECONDA RISTAMPA. DECISI COSI' DI METTERE ON LINE LA VERSIONE "DISPENSA", QUINDI PIU' SUCCINTA ED ESSENZIALE, DEL MANUALE DANDO A TUTTI LA POSSIBILITA' DI SCARICARLO GRATUITAMENTE IN VARI FORMATI (PDF,WORD ECC.). ED IL FATTO CHE DA ANNI OGNI GIORNO DECINE DI RAGAZZI E RAGAZZE SPARSI SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE, MA NON SOLO, MI SCRIVONO PER RINGRAZIARMI O PER CHIEDERMI CONSIGLI E' PER ME IL MASSIMO DELLA GRATIFICAZIONE. E' INFATTI PROPRIO PER DARE LA POSSIBILITA' AGLI ASPIRANTI DJ DI AVVICINARSI CON PIU' CONSAPEVOLEZZA E SICUREZZA ALLA CONSOLLE CHE A SUO TEMPO HO IDEATO QUESTO CORSO DI MIXAGGIO IN VERSIONE CARTACEA, ED IL FATTO DI AVERE OGNI GIORNO NUMEROSE PROVE DEL CONTRIBUTO CHE IL MIO MANUALE HA DATO A TANTI RAGAZZI E RAGAZZE NEL DAR LORO LA POSSIBILITA' DI REALIZZARE IL PROPRIO SOGNO E' ESATTAMENTE IL TRAGUARDO CHE MI SONO SEMPRE PREFISSO SIN DA QUANDO HO INIZIATO AD INSEGNARE NELLE PRIME DJ SCHOOL.

5) La musica non è soltanto un'arte di respiro universale, che eleva, provocando piacere e senso di comunanza in coloro che amino ascoltarla insieme, ma è anche qualcosa che in maniera molto immediata si rivolge all'anima delle persone...non a caso, tu hai sempre dato particolare importanza ai messaggi rivolti al cuore degli esseri umani tramite la musica, mettendo anche in guardia da messaggi perversi di natura satanista che alcuni "cattivi maestri” cercavano di far arrivare più facilmente ed in modo subliminale nascondendoli in alcuni contesti rock... Che cosa ti ha ispirato orientandoti verso questo tipo di ricerca?

LA CONSAPEVOLEZZA DEL FATTO CHE OGNI COSA SULLA TERRA E NELL'UNIVERSO E' MOLTO DI PIU' DELL'INVOLUCRO CHE LA RACCHIUDE. IL NOSTRO CORPO, AD ESEMPIO, VA SICURAMENTE CURATO, MIGLIORATO, PERFEZIONATO. MA RESTA SEMPRE E COMUNQUE UN INVOLUCRO, UN MEZZO. ANCHE LA NOSTRA MENTE E' UN MEZZO, CHE CI SERVE PER PENSARE, PER ANALIZZARE, ED ANCHE PER QUESTO E' IMPORTANTE SELEZIONARE E CONTROLLARE PENSIERI ED EMOZIONI. MA LA NOSTRA VERA ESSENZA E' DENTRO DI NOI, E' QUELLO SPIRITO INTERIORE CHE CI METTE IN COLLEGAMENTO CON L'ENERGIA UNIVERSALE IN CUI TUTTO E' IMMERSO. E' QUELLA SCINTILLA SPIRITUALE CHE DIO NOSTRO PADRE HA IMMESSO DENTRO DI NOI COME PEGNO E SEGNO DELLA NOSTRA FIGLIOLANZA DIVINA. CONSAPEVOLE DI QUANTO UN ESEMPIO PRATICO SIA PIU' EFFICACE DI MILLE DISQUISIZIONI MISTICO -TEOLOGICO - RELIGIOSE, VORREI SUGGERIRVI UN FACILE ESERCIZIO CHE NON SOLO RENDERA' PIU' CHIARI TALI CONCETTI, MA CHE A MIO AVVISO PORTERA' ANCHE VANTAGGIO A CHI LO PRATICHERA': PROVATE AD OSSERVARE PER QUALCHE MINUTO IL CIELO IN UNA NOTTE STELLATA, OPPURE SALITE IN CIMA AD UNA MONTAGNA E GUARDATE INTORNO A VOI E A VALLE, OPPURE SEDETEVI SU UN ALTO SCOGLIO E CONTEMPLATE IL MARE FINO ALL'ORIZZONTE. MENTRE REALIZZATE QUESTE AZIONI RESPIRATE PROFONDAMENTE...DOPO QUALCHE MINUTO VI RENDERETE CONTO CHE IL VOSTRO STATO MENTALE PROVERA' UNA NUOVA ATTITUDINE.... TUTTO PRENDE UNA LINEA DIFFERENTE, E LE BRAME, I PROBLEMI QUOTIDIANI, LE ANSIE E TUTTE QUELLE COSE CHE FINO A QUALCHE MINUTO PRIMA SEMBRAVANO ENORMI, INSORMONTABILI PRENDONO LA LORO VERA DIMENSIONE: QUELLA DI UN GRANELLO DI POLVERE. E IMMERSI CON LA MENTE E LO SPIRITO NEL CIELO, NEL MARE, QUASI DIVENTANDO UNA COSA SOLA CON TANTA IMMENSITA', VI RENDERETE CONTO CHE PER ELIMINARE QUESTO GRANELLO BASTA UN SOFFIO. QUESTO SIAMO NOI, QUESTA E' LA NOSTRA VERA ESSENZA! E PER QUESTO IL SISTEMA CERCA DI FRASTORNARCI, DI INTOSSICARCI, DI INGRIGIRE OGNI COSA.....PER DISTRARCI DA NOI STESSI, PER OFFUSCARE QUESTA NOSTRA ESSENZA INTERIORE, CIO' CHE NOI VERAMENTE SIAMO. TENIAMOLO PRESENTE, ED AGIAMO DI CONSEGUENZA. "VITA SUPER TERRAM EST MILITIA"DICE LA BIBBIA, ED E' QUESTA LA LOTTA A CUI SIAMO CHIAMATI: UNA LOTTA ESTERIORE MA SOPRATTUTTO INTERIORE, UN'OPERA DI PULIZIA SPIRITUALE CHE DARA' ALLA NOSTRA FIAMMA INTERIORE LA POSSIBILITA' DI BRILLARE SEMPRE DI PIU', FINO A CONFERIRCI LA FORZA E LA GIOIA CHE TUTTI, DA SEMPRE, ABBIAMO DENTRO. PROVARE PER CREDERE! HO VISSUTO PERSONALMENTE TALE STATO D'ANIMO, ED OGGI QUALSIASI COSA POSSA ACCADERMI RIMANGO SEMPRE SALDO, FORTE, FELICE, NELLA CONSAPEVOLEZZA DI AVER PERCEPITO CIO' CHE VERAMENTE SIAMO E CIO' CHE VERAMENTE E' LA VITA. QUINDI PER ME DIFFONDERE AL MASSIMO QUESTE VERITA' E' DOVERE PRIORITARIO.....E DI TUTTO QUESTO RINGRAZIO DIO!
 
PAOLO DEL PRETE A RAI RADIO UNO!!!
PAOLO DEL PRETE OSPITE DI ILARIA SOTIS A "LA RADIO NE PARLA" SU RADIO RAI 1!
INTERVISTATO DA ALBA ARCURI PAOLO DEL PRETE PARLA DI DJ, RAGAZZE, DISCOTECHE E BULLISMO!
E' POSSIBILE ASCOLTARE E SCARICARE GRATUITAMENTE LA TRASMISSIONE ANCHE VISITANDO DIRETTAMENTE IL SITO DELLA RAI!!!!
 
PAOLO DEL PRETE: MUSICA AMORE & PSICHEDELIA! INTERVISTA A PAOLO DEL PRETE di Francesca Maria Palombini
PAOLO DEL PRETE: MUSICA AMORE & PSICHEDELIA!

INTERVISTA A PAOLO DEL PRETE
di Francesca Maria Palombini


D.: Siamo tutti in attesa del tuo nuovo CD di brani inediti, molti dei quali realizzati in collaborazione con noti personaggi dell'ambiente musicale, DJ in primis.....

PAOLO DEL PRETE: IN EFFETTI L'ALBUM ERA GIA' ANDATO IN STAMPA, MA ABBIAMO RIPRESO LE SESSION IN STUDIO PERCHE' ALL'ULTIMO MOMENTO E' NATA UNA COLLABORAZIONE CON UN PERSONAGGIO MITICO DELLA MUSICA INTERNAZIONALE, UNO TRA I MIEI PUNTI DI RIFERIMENTO DI SEMPRE....NON HO POTUTO FARE A MENO DI INSERIRE SUBITO CIO' CHE E' STATO "PARTORITO" DALLA NOSTRA UNIONE ARTISTICA, A COSTO DI INTERROMPERE IL PROCESSO DI PUBBLICAZIONE DELL'ALBUM STESSO, CHE A QUEST'ORA SAREBBE STATO GIA' IN CIRCOLAZIONE. MA NE E' VALSA LA PENA, ADESSO IL MIO NUOVO CD HA DEI VALORI AGGIUNTI DI LIVELLO INCALCOLABILE!


D.: Intanto la compilation "Paolo Del Prete - The Best" è stata pubblicata anche oltre oceano e distribuita in tutti i negozi musicali. Ma è anche possibile scaricarla gratuitamente dal sito della Digital Label Jamendo cliccando sul link:

http://www.jamendo.com/it/list/a77699/paolo-del-prete

Come mai questa differenza?


PAOLO DEL PRETE: NEGLI STATES ED IN CANADA E' STATA DISTRIBUITA IN FORMATO CD CON ALLEGATO DVD E BOOKLET DI 16 PAGINE RICCHISSIMO DI FOTO ED IMMAGINI PSICHEDELICHE DAI BELLISSIMI COLORI. DA JAMENDO SI PUO' SCARICARE L'ALBUM IN VERSIONE MP3...INOLTRE AL CD "AMERICANO" SONO STATE AGGIUNTE 3 BONUS TRACKS DAVVERO MOLTO MOLTO SPECIALI, VERE CHICCHE PER CHI AMA LA MUSICA....


D.: Wow! Possiamo sperare che l'album venga pubblicato in Europa, almeno in Italia?

PAOLO DEL PRETE: VEDREMO IN FUTURO, DIPENDE DALLA LABEL, CHE TRA L'ALTRO E' AMERICANA....A ME COMUNQUE LA COSA FAREBBE IMMENSAMENTE PIACERE, VEDREMO COSA DECIDERA' LA VOLONTA' DIVINA!


D.: A giudicare dalle numerosissime foto pubblicate sulla stampa specializzata e sul web ultimamente te la stai spassando presenziando in diversi party in discoteche di tutta Italia e ritirando premi a destra e a manca...Il fatto che tu sia tra i pochi al mondo ad avere ben 5 profili su Facebook per "eccesso di amicizie" oltre alle varie pagine pubbliche e al tuo popolatissimo gruppo personale (definito "Il Gruppo dei Belli") contribuisce in questo senso?

PAOLO DEL PRETE: SICURAMENTE IL FATTO DI AVERE UN NUMERO ELEVATO DI PERSONE CHE MI SEGUONO SU FACEBOOK CONTRIBUISCE MOLTO, ANCHE SE SPESSO HA CREATO QUALCHE PROBLEMA DI.....INTASAMENTO. E COMUNQUE PARTECIPO MOLTO MENO SPESSO A QUESTE MANIFESTAZIONI DI QUANTO MI VIENE RICHIESTO E DI QUANTO PUO' SEMBRARE.....DOVESSI ACCETTARE TUTTI GLI INVITI CHE MI VENGONO PROPOSTI DOVREI AVERE IL DONO DELL'UBIQUITA' ED ESSERE IN GIRO 24 ORE SU 24....PURTROPPO I MIEI IMPEGNI NON ME LO PERMETTONO, E SPESSO HO DOVUTO RINUNCIARE ANCHE AD ANDARE A RITIRARE PREMI O A PRESENZIARE IN SERATE IN CUI ERO SPECIAL GUEST!


D.: Come procede la tua ricerca spirituale?

PAOLO DEL PRETE: A GONFIE VELE! SPIRITUALITA' E SOPRANNATURALE SONO LE MIE PRIORITA'!


D.: E per finire, un pensiero per i nostri numerosi lettori, che ti seguono sempre più assidui ed ammirati.....

PAOLO DEL PRETE: VI AUGURO OGNI BENE ABBRACCIANDOVI TUTTI E RINGRAZIANDOVI PER IL VOSTRO AFFETTO! SIATE SEMPRE FELICI E SICURI DEL VOSTRO DESTINO, NULLA POTRA' TURBARVI SE NON LO PERMETTERETE....FELICITA', GIOIA E BENESSERE SONO VOSTRI DIRITTI: PRETENDETELI E PRENDETEVELI!


Grazie Paolo da tutti noi!!!



Francesca Maria Palombini
 
PAOLO DEL PRETE SPECIAL GUEST DI GIULIA EAGLE A "PROFONDO ROSE"
"Profondo Rose"... in "SPOLVERANDO NELLA DISCOTECA"

SPECIAL GUEST: PAOLO DEL PRETE

...spiritualmente DJ...
...quando la creatività si fa dance...
...cultura di una vita alla ricerca del vero nell'apparenza che il suono più totale da...

www.radioamica.it e www.sfradio.eu presentano "..Profondo Rose.."
programma ideato e condotto da Giulia Eagle!

Alla produzione del suono . ENRICO NAVARRA.

CONTATTI:
profondorose@hotmail.com(mail/msn)
giuliaeagle@libero.it
giuliaeagle@sfradio.eu

GIULIA EAGLE (facebook pg)

PROFONDO ROSE (PALERMO) -Skype-

CHAT PAGES: www.radioamica.it / www.sfradio.eu
Best Friends Radio Amica (fb page)


(comunicato stampa ufficiale RADIO AMICA)
 
PAOLO DEL PRETE "DAL VERO"! intervista di Lauretta Dee Bee
intervista di Lauretta Dee Bee

D) Ciao Paolo! Recentemente stai vivendo un periodo molto prolifico: moltissimi dei tuoi brani dance sono stati inseriti in varie compilation con distribuzione europea e molti DJ di fama internazionale hanno remixato alcuni dei tuoi successi...

Paolo Del Prete: CIAO LAURETTA! IN REALTA' MI SONO LIMITATO A FIRMARE LE VARIE LICENZE ED AUTORIZZAZIONI PER LE DIVERSE LABEL CHE MI HANNO CONTATTATO...

D) E di "Su di me", canzone inserita nel cd album di tuo fratello Simonluka che mi dici?

Paolo Del Prete: MIO FRATELLO MI HA PROPOSTO DI SCRIVERE IL TESTO DI QUESTA CANZONE ED HO ACCETTATO CON ENTUSIASMO ANCHE PERCHE' PER ME SCRIVERE UN TESTO, ANCORA DI PIU' SE IN ITALIANO E RELATIVO UNA CANZONE MELODICA DI MUSICA LEGGERA, E' STATA UN'ESPERIENZA NUOVA!

D) Sembra che però siano in arrivo numerose ed interessanti novità.....

Paolo Del Prete: SENZA DUBBIO! OPERAZIONI DISCOGRAFICHE SENSAZIONALI REALIZZATE IN COLLABORAZIONE CON DJ DI PRIMO PIANO E STAR DI LIVELLO INTERNAZIONALE.... E ALTRE SORPRESE!

D) Comunque i tuoi ultimi singoli interamente realizzati da te ed i relativi video hanno ottenuto un enorme successo a livello planetario...

Paolo Del Prete: CERTAMENTE! ED IL MERITO DI TUTTO QUESTO E' SICURAMENTE DEL MIO PRODUTTORE SALVATORE CUSATO, IN ARTE CASCO, DIRETTORE DELLA MUSIC CONTROL (ORGANIZZAZIONE DISCOGRAFICA CON SEDE A GINEVRA IN SVIZZERA), PURTROPPO SCOMPARSO RECENTEMENTE E A CUI DEDICO UN PENSIERO CHE VIENE DAL PIU' PROFONDO DEL MIO CUORE....

D) Passiamo ora al Paolo Del Prete "privato". Da tempo si parla moltissimo della tua presunta relazione sentimentale con Rizia Ortolani, figlia del celeberrimo compositore Riz Ortolani e della grande cantante Katyna Ranieri. Vero o falso?

Paolo Del Prete: VERO!

D) Come è nata questa tanto chiacchierata love story?

Paolo Del Prete: RIZIA FA PARTE DA SEMPRE DEL JET SET INTERNAZIONALE ED E' MOLTO CONOSCIUTA E STIMATA ANCHE NELLA ROMA BY NIGHT. HA LAVORATO AD HOLLYWOOD ED IN TUTTO IL MONDO IN FILM INTERNAZIONALI (THE WITH MUSSOLINI, VAN HELSING, ETC.)E TRA LE ALTRE SUE ATTIVITA' E' ANCHE UN'ECCELLENTE SPORTIVA (RECORD MONDIALE FEMMINILE DI IMMERSIONE SUBACQUEA E MOLTO ALTRO). CI CONOSCIAMO DA QUANDO LEI AVEVA 13 ANNI (MI FU PRESENTATA DA UNA DELLE MIE SORELLE IN QUANTO A QUEI TEMPI GIA' C'ERA UNA SIMPATIA RECIPROCA TRA NOI, MA LEI ALLORA ERA TROPPO GIOVANE PER ME), CI SIAMO RITROVATI DOPO ANNI E TRA DI NOI E' SCOCCATA LA SCINTILLA....

D) Pare che addirittura si parli di matrimonio....

Paoo Del Prete: SI, IN EFFETTI E' ANCHE QUALCOSA DI PIU' CONCRETO...

D) E come la pensano in proposito le tue fans? Su facebook è successo un putiferio!!!

Paolo Del Prete: AH SI'? (RISATE) NON LO SAPEVO, POI CONTROLLERO'.....

D) Come spieghi tutto questo morboso interesse intorno alla vostra storia d'amore?

Paolo Del Prete: SICURAMENTE CONTRIBUISCE MOLTO IL FATTO CHE ENTRAMBI SIAMO INSERITI IN UN CONTESTO NEL QUALE TUTTO VIENE AMPLIFICATO, E POI ANCHE PERCHE' SIA RIZIA CHE IO SIAMO ABBASTANZA....."AMBITI"! (RISATE)

D) Un ultimo messaggio per i nostri ascoltatori?

Paolo Del Prete: IN QUESTI GIORNI STO SVILUPPANDO ULTERIORMENTE CIO' CHE DA TEMPO HO APPRESO NEL CORSO DEI MIEI STUDI TEO FILOSOFICI PIU' RECENTI: RIUSCIRE A TROVARE LA FELICITA' E LA PIENEZZA IN NOI, NELLA NOSTRA PIU' PROFONDA ESSENZA INTERIORE .TALE CONSAPEVOLEZZA CI RENDE INVULNERABILI DA TUTTE LE INFLUENZE ESTERNE, DONANDOCI UN ATTEGGIAMENTO DI DISTACCO INTERIORE DA CUI SCATURISCE LA VERA LIBERTA'. ED E' SOLO DOPO AVER RAGGIUNTO QUESTO STATO CHE POI POSSIAMO RIVOLGERCI ALL'ESTERNO PER DARE E RICEVERE AMORE: UN AMORE VERO, ALTRUISTICO, IMPERSONALE, PURO, LIBERO DA EGOISMO E BISOGNI INDIVIDUALI, DA INTERESSI PERSONALI E POSSESSO....L'AMORE CHE TUTTI CERCHIAMO!

D) Grazie Paolo!


LAURETTA DEE BEE
 
THE MANTRA PROJECT!!!
starring

PAOLO DEL PRETE
ROBERTO ALBINI
DEVID MORRISON
BLUEICE DJ
DJ SABRINA KILLERCLOWN
DJ CARLOS
ARPA'S DREAM.....
AND MANY OTHERS VERY SPECIAL GUESTS!!!
 
SF RADIO PREMIA PAOLO DEL PRETE!
IL 17 APRILE SI E' SVOLTA A ROMA PRESSO LA DISCOTECA MAGIC FLY LA GRANDE FESTA DI SF RADIO DURANTE LA QUALE SONO STATI PREMIATI NUMEROSI VIP DEL MONDO DELLO SPETTACOLO E DELL'ARTE. TRA QUESTI IL DJ MUSICISTA PAOLO DEL PRETE CHE VEDIAMO NELLA FOTO INSIEME A CINZIA SAULINI WOOKIE, STEFANO FERRETTI E MARIA GIOVANNA DE SANTIS.

T.S.
 
ROCK,N,ON : Trasmissione musicale radiofonica con programmazione di musica Rock condotto da PAOLO DEL PRETE & MARCO FATINI!
ROCK,N,ON : Programma musicale radiofonico con programmazione di musica Rock dalle radici ai vari stili nati nel tempo.

Tutti i venerdi' dalle ore 21.00 alle ore 22.00 sui 107.7 in fm di radio erre2
in streaming dal sito erre2.com!

In studio MARCO FATINI E PAOLO DEL PRETE!!
 
PAOLO DEL PRETE- VIDEO SPOT....AND MORE!!!!!!!
https://www.youtube.com/results?search_query=paolo+del+prete&spfreload=1

https://www.google.it/search?q=paolo+del+prete&biw=1920&bih=911&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=ya9VVcGEFInXUc39gNgO&sqi=2&ved=0CAYQ_AUoAQ
 
PAOLO DEL PRETE INFO (C) 2016


SERENA LANZONI (C) graphic SEREGRAFANDO
 
WORKING PROGRESS!
MORE NEWS, PICS, MUSIC, VIDEOS AND LOVE COMING SOON........
 

Sito Online di Euweb